mercoledì 15 aprile 2009

Tom Robinson come Luca

Tom Robinson è un cantante popolare negli anni ottanta. Gay dichiarato famoso per l'appunto per un pezzo dal titolo glad to be gay che mi ha dato modo di imparare queste tre semplici frasette in inglese cosa che la mia prof se lo sognava... ghghghgh. Vabbè a parte che LO AMO, amo la sua voce, amo STILL LOVING YOU insomma una icona della mia adolscenza. Per poi deludermi (delusione fatale) quando scoprii qualche tempo dopo che il bel Tom si era "convertito" alla donna. E ha fatto pure due figliuoli... all'epoca fu per me fonte di una piccola-grande delusione, oggi no, oggi con il senno di poi dico che sono felice. Sì, contenta per tutti i Tom, i Povia e i Luca vari. Sì perchè essere gay o etero non deve essere una condanna per la vita. Non è come il diamante che è per sempre. E mi dispiace che tantissimi gay la vedano diversamente anche se però sono quasi tutti giovani quelli che vedo più accanirsi contro il termine tremendo "bisessualità". A mio parere essere bsx non c'entra niente. Vero che un autentico bsx è una persona fortunata perchè ha davvero mente e cuore aperti a 360 gradi, una favola ma, come noto, io credo nella forza dell'amore e nella debolezza delle etichette, dunque gay o etero, il mio motto è sempre: quando c'è di mezzo l'amore, il sesso (inteso uomo o donna) è solo un dettaglio...

3 commenti:

Jivri'l ha detto...

Quanto hai ragione; questo tuo discorso oggi capita "a fagiolo", infatti ho un mio caro amico gayissimo che oggi ho scoperto che si è fidanzato con una ragazza... solo perchè teme quello che può pensare la gente, eppure tutti gli vogliono bene cosi com'è(scusa, ma che ci frega a noi chi ama, se uomo o donna?!)...ah, bella la canzone.

giusi-poo ha detto...

Vero...

Anonimo ha detto...

Giusy questa canzone l'adoravo *_*

Non sapevo neanche che lui fosse gay..ma è giusto che ognuno ami chi gli pare..l'amore è la cosa più importante alla fine ;)